mercoledì 30 marzo 2016

La borsa polacca - GPW e New Connect

La Borsa Polacca

Il mercato azionario polacco principale e' chiamato GPW, ovvero Giełda Papierów Wartościowych (Mercato del Valore Azionario). Esiste in Polonia anche il New Connect, al quale appartengono soprattutto le ditte legate alla tecnologia.

Il mercato azionario polacco segue esattamente le regole standard della borsa americana per quanto riguarda l'acquisto di azioni ed obbligazioni, la loro vendita e l'incasso dei relativi dividendi - che avviene qualora si possiedano le azioni nel momento in cui la ditta da' ai possessori il diritto di percepire una parte del ricavato o, per usare un linguaggio tecnico ma un po' piu' antiquato, nel momento in cui la ditta stacca la cedola - cedola che ora non esiste piu', essendo tutto virtuale.
L'indice principale della borsa polacca, che viene diviso poi in sottocategorie, e' il WIG, che sta per Warszawski Indeks Giełdowi - Indice del Mercato di Varsavia. E' il corrispettivo dell'italiano FTSE MIB - Financial Times Stock Exchange Milano Indice di Borsa.
Una prima misura dell'andamento della borsa polacca si misura facendo la media delle sue azioni principali. Esiste quindi il WIG20, che prende le prime 20 ditte, il WIG30 che prende le prime 30 etc.
L'andamento del mercato azionario si misura anche per settori. Se infatti ad esempio le banche possono avere un momento di crisi, puo' essere che l'informatica al contrario sia in piena di espansione. Esempi di indici divisi per settore sono il WIG-BUDOW (budować significa "costruire"), che indica quindi l'andamento dell'edilizia; WIG-INFO e' l'indice per il settore informatico; WIG-BANKI e' il settore bancario, WIG-SPOZYW e' il settore alimentare (spożywczy significa infatti cibo), WIG-PALIWA si riferisce ai combustibili (paliwowego significa combustibile, ed e' vicino alla parola palić, che significa bruciare), WIG-MEDIA lo dice il nome stesso, WIG-CHEMIA parla ovviamente del settore chimico; WIG-ENERG e' il settore dell'energia, WIG-TELKOM delle comunicazioni.
Vi sono ovviamente altri indici e sottoindici, eccone un elenco sommario.
Oltre alle azioni e' possibile acquistare nella borsa polacca anche le obbligazioni. In questo caso la loro volatilita' (ovvero la loro capacita' di aumentare o abbassare il prezzo) e' bassa e, dopo un certo periodo di tempo, se la ditta che le ha emesse ad un determinato prezzo non fallisce le ripaghera' con gli interessi in base al prezzo di emissione. Ecco un elenco di obbligazioni acquistabili.




Come acquistare azioni ed obbligazioni



Prima di iniziare ad investire denaro reale e' sempre consigliata un po' di pratica. Esistono diversi simulatori, che funzionano tuttavia con i valori del mercato americano (NASDAQ e NYSE). Se non conoscete queste due ultime sigle avete un motivo in piu' per mettervi a studiare un po'. Personalmente mi sono esercitato con Wall Street Survivor.
Una volta che vi sentite pronti e volete spertimentare la borsa polacca, e' possibile aprire un conto broker nella maggior parte delle banche: ING, mBank, Deutsche Bank, Alior etc.
Il conto broker e' chiamato in polacco "konto maklerskie".
Ad ogni transazione la banca solitamente chiede un fisso per piccole cifre o direttamente una percentuale sulla somma spesa o incassata, a seconda che sia un acquisto o una vendita. Anche il mercato chiede una seconda percentuale, che comunque e' minima e solitamente non ha un impatto visibile sul risultato della speculazione.
Per ottenere un conto broker e' solitamente sufficiente recarsi nella banca dove si ha gia' il contro corrente e chiedere questo prodotto aggiuntivo. In alternativa e' possibile valutare diverse opzioni nelle varie banche, essendo consapevoli che, se si decidesse di aprire un conto broker, chiederanno prima di aprire un conto corrente.
Io personalmente ho il Konto Maklerskie ING, e credo di essere stato uno dei primi se non il primo a Cracovia a sperimentarlo, in quanto era un prodotto nuovo della banca e l'offerta era carina. Non si sono mai verificati blocchi pericolosi del sistema, pur essendo nuovo, ma ovviamente all'inizio era difficile reperire informazioni dagli operatori bancari che erano anche loro alle prime armi.
Una volta aperto il conto non resta che iniziare a comprare e vendere, ovvero a speculare e vedere se si mangia o se si sara' mangiati.




La scelta di quando comprare e vendere



Abbiamo aperto il nostro conto, ci siamo magari esercitati prima con qualche simulatore ed ora siamo pronti ad entrare nella mischia.
L'operazione che eseguiremo sara' l'acquisto o la vendita di titoli. Esistono nella borsa anche operazioni piu' complesse, almeno concettualmente, come lo short (che consiste nel guadagnare quando un titolo si svaluta), ma al momento non le valuteremo.
Nel mercato, anche se si presenteranno occasioni a prima vista "d'oro", consiglio sempre di investire poco alla volta, in quanto con il tempo si scoprira' che certe "occasioni" sono in realta' dei trabocchetti. Non siamo del resto al mercato della frutta, ma in un oceano ricco di squali.
Per scegliere i primi titoli da acquistare oltre a siti internazionali come Marketwatch, esistono siti polacchi specializzati come Money.pl e Bankier.pl.
Bankier.pl e' il mio sito preferito, in quanto e' chiaro e ricco di informazioni. Per questo motivo lo utilizzero' come riferimento di base.
Questi sono quindi i titoli piu' caldi, ovvero piu' richiesti e piu' venduti. Cliccate per favore nel link in modo da seguire passo passo la descrizione.
Vediamo che nella prima colonna sta scritto Miejsce w rankingu, ovvero posto nel ranking. Nella seconda colonna vi e' il Walor, ovvero il nome della ditta. Ticker e' il codice identificativo del titolo, solitamente formato da 3 o 4 caratteri. Digitandolo nel motore di ricerca ci permette di venire indirizzati direttamente al titolo di interesse. 
La quarta colonna ha la lista dei post nel forum, mentre la quinta ha il Rynek, ovvero il mercato in cui avviene la compravendita del titolo (GPW o New Connect).
La sesta e la settima colonna hanno il livello di compravendite e l'aumento o calo del valore in percentuale. Il verde significa che il valore del titolo e' in aumento, il rosso significa che e' in calo.
Proviamo ora a cliccare su una delle ditte, si apre la pagina che ci mostra l'andamento delle sue azioni insieme a tutta una serie di valori. Illustreremo solo i principali.
Subito sotto il grafico troviamo dei pulsantini 1D, 1T, 1M, 3M, 6M, 1R, 5L, Max. Questo e' l'intervallo di tempo nel quale vogliamo osservare l'andamento. 1D significa 1 Dzień, ovvero 1 giorno, e ci dice oggi come sta andando il titolo. I valori non sono in tempo reale ma appaiono con un ritardo di circa mezz'ora. Ce ne accorgiamo se andiamo con il puntatore mouse nel grafico e controlliamo a che ora e' dato il valore.
Per controllare l'andamento storico possiamo quindi cliccare su 1T, che significa 1 Tygodnia, ovvero una settimana. Ci permette di osservare il trend a breve priodo. 1M significa 1 Miesiąc, ovvero un mese, permettendoci di osservare il trend degli ultimi 30 giorni. 3M sono ovviamente 3 mesi, 6M sono sei mesi, ovvero mezzo anno, 1R e' 1 rok, ovvero un anno intero e 5L sono 5 lata, ovvero 5 anni. Max ci mostra l'andamento del valore del titolo dalla sua prima emissione sino ad oggi.
Se saltiamo le altre due linee di pulsantini e scorriamo giu' con il mouse troviamo 3 colonne.
La prima e' "Najnowsze Wiadomości", ovvero le ultime notizie riguardanti quella ditta. Con un bel copia-incolla su Google Translator possiamo farci un'idea di cosa stia succedendo
La seconda colonna e' "Komunikaty spółki", ovvero le comunicazioni ufficiali della ditta. La terza colonna e' "Najnowsze na forum Bankier.pl", ovvero gli ultimi post sul forum del sito riguardanti il titolo in questione. Ovviamente ci saranno gli entusiasti "dai che il titolo volera'!", i pessimisti "l'avevo detto che cadeva", coloro che scriveranno le loro analisi dettagliate e le loro osservazioni approfondite etc. etc., insomma proprio un bel mercato.
L'ultima colonna sotto al forum e' il Kalendarium, ovvero il calendario.
Scendendo ancora troviamo "Przynależność do indeksów", ovvero a quali indici appartiene il titolo, ad es. la PKN Orlen, ditta di petrolio, apparterra' alla categoria combustibili.
A lato, nella seconda colonna, troviamo "Wskaźniki giełdowe", dove sappiamo le informazioni base della ditta: il capitale, le azioni emesse ma soprattutto i Dywidenda, ovvero se la ditta ha pagato recentemente dividendi. Non sempre appare questa dicitura: molte ditte infatti non li hanno mai pagati, per cui non appare nemmeno scritto.
La terza colonna a lato ha le Rekomendacje, ovvero le previsioni dei grandi investitori (banche di solito) in merito all'andamento di tale titolo. Dalla mia esperienza li considero attendibili quanto le previsioni del tempo.
In fondo troviamo una tabella che mostra l'andamento della ditta in questione nel tempo confrontata all'andamento del mercato generale e del mercato di quel settore. "Zmiana" signifa infatti cambiamento e "kurs" significa corso, nel senso di valore.